[Riposto – Catania] I Marines adesso ci spiegano pure il cibo a Km 0

Gli studenti dell’I.I.S. di Riposto scendono in “campo” con i volontari di Sigonella

[Riposto – Catania] I Marines adesso ci spiegano pure il cibo a Km 0

Il progetto Pon “Cibo a km 0, Ambiente, Cultura e Territorio” curato dalla prof.ssa Teresa Zingale, coadiuvata dal prof. Giovanni Patanè, è riuscito a coinvolgere positivamente l’intera comunità scolastica.

Un modo nuovo e trasversale di fare scuola“, dichiara la Dirigente Scolastica, Dott.ssa Maria Catena Trovato, dell’Istituto Superiore di Riposto. “La scuola– aggiunge- non è solo quella che viene fatta sui banchi ma è soprattutto quella che entra a contatto col mondo e con i problemi quotidiani. I ragazzi non imparano soltanto studiando la teoria sui libri ma anche attraverso le abilità e le competenze acquisite con il fare. Una metodologia legata quindi all’esperienza e al fare, che induce i ragazzi a riflettere e poi ad astrarre successivamente i concetti acquisiti tramite la chiave di decodifica delle discipline”.

Nello specifico, l’obiettivo è creare all’interno degli spazi della scuola un orto, dove gli alunni e soprattutto i ragazzi diversamente abili possano ritrovare un contatto con la natura attraverso l’uso dei cinque sensi. A tal fine, il contributo offerto dai militari volontari di Sigonella è stato prezioso e ha permesso di dar vita a un vero e proprio cantiere di lavoro, in cui insegnanti, studenti e collaboratori hanno cooperato in piena sinergia e utilizzando la lingua inglese.

Sotto l’occhio vigile dell’Ingegnere prof. Giuseppe Barbagallo, che ha sapientemente curato la parte tecnica della realizzazione dell’orto, e grazie all’assidua collaborazione del sig. Paolo Sciuto, che ha fornito le attrezzature da giardinaggio necessarie, sono state piantate diverse piante aromatiche, da stimolo per i sensi dell’olfatto e della vista, e diversi ortaggi, fra qualche mese prodotti da degustare a km 0. È stato inoltre sistemato il muretto perimetrale dell’orto e posizionata una compostiera, che fa comprendere come si possa ricavare dai resti di cibo un ottimo concime naturale.

Ancora una volta la delegazione di volontari di Sigonella, tramite il progetto “Community Relations”, coordinato dalla professoressa Linda Cotugno, ha dato la possibilità di fare un uso significativo della lingua straniera e creare un autentico processo comunicativo. Gli alunni hanno mostrato grande interesse ad abbellire il proprio istituto e hanno richiesto di riproporre un’attività simile all’inizio del prossimo mese.

Tratto da Newsicilia

Categorie
TAGS
Condividi:

Commenti

Wordpress (0)