[Taranto] Gli studenti dell’alternanza scuola-lavoro ritornano al Centro Addestramento Aeronavale di Taranto

Conclusi presso il Centro Addestramento Aeronavale della Marina Militare di Taranto(Maricentadd), per il quarto anno consecutivo,  i percorsi di alternanza scuola-lavoro a favore degli studenti degli istituti scolastici dell’area ionica

[Taranto] Gli studenti dell’alternanza scuola-lavoro ritornano al Centro Addestramento Aeronavale di Taranto

Avvenimenti

Numerosi anche quest’anno gli studenti impegnati nella ormai consolidata collaborazione con la Marina Militare. È stato il Liceo Scientifico “Battaglini” di Taranto a fare da apri fila, con i suoi 27 studenti che hanno popolato le aule di Maricentadd a fine gennaio. Subito a seguire altri due istituti, i tecnologici “Archimede” di Taranto e “Fermi” di Policoro (MT), rispettivamente con 18 e 27 studenti dell’indirizzo “trasporti e logistica” (ex-nautico). A fine febbraio è stato infine il turno del professionale  “Pacinotti” di Taranto, con 24 studenti dell’ indirizzo “telecomunicazioni ed informatica”.

L’Alternanza scuola-lavoro è una modalità didattica innovativa già sperimentata che rappresenta un momento di grande valenza formativa per i giovani studenti dell’area ionica, che così possono sviluppare un percorso di crescita educativa al quale associare, oltre alla conoscenza diretta della Marina Militare, le nozioni pratico-teoriche fornite dagli istruttori del centro e necessarie per capire e sapersi orientare nel mondo del “lavoro del militare di Marina”.

 Le attività di orientamento infatti servono proprio a questo, a fornire ai giovani la necessaria esperienza sul campo, fornendo loro strumenti utili ad integrarsi nel mondo del lavoro,  alternando le ore di studio in aula a ore di formazione trascorse all’interno di realtà lavorative, come per esempio quella di Maricentadd,  ai loro occhi vista come una vera e propria “azienda” della Marina Militare.

 Nella settimana di tirocinio dedicata ad ogni istituto, Maricentadd ha fornito ai circa 100 alunni  che si sono alternati nei mesi di gennaio e febbraio, nozioni sull’organizzazione e la logistica, sul personale e sui compiti della Marina Militare in generale e su come poter diventare un giorno un “professionista del mare”. A queste, si sono aggiunte lezioni più specifiche, come quelle sulle norme in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, di navigazione e arte marinaresca, su sistemi di telecomunicazione e di scoperta (sonar e radar), di primo soccorso e lotta antincendio, che hanno colpito ed entusiasmato i giovani studenti.

Permettendo agli alunni di confrontarsi con il personale sia militare che civile,  la Marina Militare ha ancora una volta  aperto le proprie porte al mondo della Scuola, favorendo la realizzazione di un’alleanza educativa unica nel suo genere, frutto di un’importante sinergia tra le due Istituzioni, basata sulla conoscenza reciproca, indispensabile per poter  porre le basi per una condivisione di obiettivi comuni quali l’educazione e la crescita professionale dei futuri protagonisti del Paese.

Categorie
TAGS
Condividi: