Scuole Sicure? Quelle che non crollano!

Riceviamo e pubblichiamo dal Collettivo Studentesco Edera Rossa di Padova

Anche oggi, per l’ennesima volta, abbiamo assistito alla ormai normale operazione di oppressione, attuato attraverso le forze dell’ordine, sugli studenti: un’intera scuola – il liceo “Selvatico” di Padova – è stata invasa dall’unità cinofila dei carabinieri, mediante il progetto “Scuole Sicure” e con la scusa della “lotta alla droga”.
A fine retata, sono stati portati via tre studenti ed una studentessa (minorenne).

Sempre più studenti si stanno accorgendo però che il fine di queste retate è un altro: la volontà da parte di questo sistema fascista di tentare di prevenire e combattere ogni contestazione studentesca e di abituare le nuove generazioni al controllo continuo.
Invece che finanziare l’edilizia e il diritto allo studio i soldi vengono spesi per questo. Non è con la militarizzazione che si risolvono i problemi della scuola pubblica! Opponiamoci a questa deriva autoritaria!

No al progetto “Scuole Sicure”! 
No ai rastrellamenti polizieschi! 
Le vere Scuole Sicure sono quelle che non ci crollano addosso!

Collettivo Studentesco Edera Rossa

Categorie
TAGS
Condividi: